Servizi educativi per la scuola secondaria di secondo grado

Il nostro modello risponde alle esigenze scolastiche di individuare tra le proposte museali delle iniziative che, agganciandosi al piano di studio, arricchiscano e diversifichino gli strumenti dell’apprendimento. La metodologia applicata mira alla partecipazione diretta, attivando processi cognitivi ed emozionali, seguendo le linee guida dei maestri dell’educazione. Forniamo materiale di preparazione alle uscite e materiale per la memorizzazione delle esperienze.

NOVITA’ 2017/2018

– SPECIALE ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO

I partecipanti alle nostre proposte, hanno diritto, in via preferenziale ad essere ospitati nei Musei Civici per la loro esperienza di alternanza scuola-lavoro nell’ambito del progetto “TOC TOC MUSEO”. Il progetto, si propone come occasione per i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado, i quali avranno la possibilità di affiancare gli alunni delle scuole primarie nella preparazione di percorsi guidati all’interno dei musei civici di Ancona.

Gli obiettivi di questa operazione sono molteplici e spaziano dalla necessità per gli studenti, di svolgere l’esperienza alternanza scuola lavoro, fino alla volontà dell’ente ospitante (i musei) di offrire un percorso che sia rivolto alla responsabilizzazione, gestione delle proprie risorse e sensibilizzazione nei confronti delle categorie più deboli (in questo caso bambini della scuola primaria).

Per maggiori info contattateci al 3381726039 o all’indirizzo email didattica.ancona@gmail.com

Tutte le quote di partecipazione si intendono a studente (disabili, accompagnatori e docenti gratuito).  Sono previsti sconti nel caso in cui una stessa scuola aderisca a più proposte durante l’A.S. 2017/2018

VISITE GUIDATE TEMATICHE

Le epoche dell’arte  Pinacoteca “F. Podesti”
Lotto e Tiziano, Crivelli, Sebastiano del Piombo, gli artisti veneti del quattro e cinquecento ad Ancona. Il Seicentodal clima di calma apparente ma dai fiorenti rapporti con i maggiori artisti del panorama europeo. Infine, l’ottocentodi Francesco Podesti e il Novecento del premio Marche. A scelta, possiamo approfondire insieme uno di questi temie svilupparlo dinanzi le grandi opere conservate in Pinacoteca.  4,00

La storia di Ancona  Museo della città
Ancona antica, dalle origini greche e romane. Ancona medievale con le sue leggende e i suoi eroi. Ancona nel 1500e le nobili famiglie di mercanti, fino alla città del Vanvitelli e dell’unità d’Italia. A scelta, affrontiamo insieme unodi questi temi all’interno del Museo della Città, soffermandoci sulle mappe e sulle testimonianze in esso conservate. 4,00

Visite guidate in inglese

Attraverso la storia, la cultura e l’arte, è possibile anche esercitare la lingua inglese! Vi proponiamo una visita guidata in lingua, per partecipare ad un’esperienza speciale, in modo interattivo e diverso. Are you ready?
 5,00

Stato d’assedio  dalla Pinacoteca al Museo
L’assedio di Federico Barbarossa dalla Pinacoteca al Museo della città.
In
 Pinacoteca  ora esposta la grande tela del Podesti; iniziando dall’analisi del dipinto e dal racconto dell’Assediodi Federico Barbarossa, proseguiremo al museo della città per raccontare il contesto storico in cui questo episodio siinserisce.  4,00

ESPERIENZE AL MUSEO

Museo della città
Il
 medioevo dei mercanti e delle spezie
“Valutate con l’oro e con il sangue”, le spezie (dal latino species = sostanze aromatiche di origine vegetalegeneralmente di provenienza orientale) ritenute per secoli dotate di proprietà magiche, spinsero esploratori di tutti ipaesi a circumnavigare il globo per raggiungere le mitiche terre d’Oriente.
Attraverso
 racconti ed esperienze multisensoriali riviviamo il clima di Ancona medievale, quando commercianti ecittadini di mezzo mondo scelsero la città dorica come sede dei loro affari.
Al
 termine simuleremo un mercato medievale allestendo dei banchi per la vendita delle spezie mettendo in pratica iconsigli del maestro Benvenuto Stracca nel suo “De Mercature”.  5,00

Pinacoteca

Rosso Tiziano *speciale mostra Tiziano & Tiziano
“Ogni
 arte si impara un poco alla volta, parte per parte. La prima abilità dei pittori consiste nel saper fare i colori”dal proemio del De coloribus et mixtionibus del XII sec.
In
 occasione della mostra “Tiziano & Tiziano” siamo lieti di presentarvi una speciale esperienza per lacomprensione di cosa si cela dietro i suoi capolavori a confronto.

Tra i colori più utilizzati dal grande artista, c’è il rosso Tiziano, una sfumatura calda e delicata di rosso. Il suo nomesi deve proprio al celebre pittore veneto del Cinquecento, che utilizza questa tinta, seguendo una sua segreta ricetta,per gli eleganti drappeggi delle vesti o per i dettagli sul viso di personaggi femminili, ecc..

Grazie a un particolare percorso attraverso la tavolozza, giungeremo a scoprire qualcosa di più su questo celebre emisterioso artista che sapeva bene come esaltare i colori, creando immagini memorabili dalle tinte decise.  7,00

La chimica dell’arte
Forse nessuna disciplina  poliedrica quanto la storia del colore, che non può essere correttamente ricostruita senzaimplicare materie come: la mineralogia, la botanica, la zoologia e la chimica. Infatti nell’antichità gli artisti perdipingere utilizzavano materlali naturali dalle meravigliose tinte, ricavandole dalla terra, dai minerali, dalle piante,dagli animali.. proprio come dei veri alchimisti.
In
 Pinacoteca, visiteremo la collezione d’arte esplorando le opere, analizzando i materiali di cui sono composte ericonoscendo i colori dalle particolari tonalità come ad esempio la malachite (il carbonato di rame) o il minio(biossido di piombo). In laboratorio, simuleremo tutti i passaggi per la creazione alchemica di uno dei pigmentiutilizzati nell’antichità. Verranno inoltre analizzati dal vivo, i minerali per la creazione dei pigmenti (malachite,lapislazuli, orpimento, azzurrite, calcite ed ematite).  7,00

Tableau vivant
Il Tableau vivant  uno strumento straordinario per coinvolgere gli studenti durante un tour del museo. L’idea deitableau vivant nasce dalla volontà di sperimentare un diverso approccio nei confronti dell’arte con un’attività“learning by doing” e l’obiettivo di comprendere un dipinto dal punto di vista compositivo, dell’illuminazione edelle proporzioni.
Visita
 guidata in Pinacoteca, durante la quale, i mediatori museali guideranno gli studenti all’osservazione tecnicadell’immagine. L’attività di tableau vivant, al termine della visita guidata, consisterà nella suddivisione della classein gruppi di lavoro: tecnici dell’illuminazione, scenografi, attori e addetti al backstage.
Tutti
 gli studenti, insieme, collaboreranno per la realizzazione di una foto del dipinto scelto, in cui saranno lorostessi i soggetti protagonisti.  7,00

TOUR GUIDATI IN CITTA’

Ancona e i colori dell’arte
L’itinerario propone un percorso alla scoperta dei colori e di alcuni capolavori artistici della città dorica. Lettura edanalisi di alcuni dipinti conservati presso la Pinacoteca Civica e il Museo Diocesano.

Ancona: itinerari ebraici
Partendo dalla piazza del Teatro delle Muse, il percorso guidato si sviluppa attraverso l’antica area del ghetto (viestoriche, sinagoga e bagno rituale) e lo storico Cimitero ebraico.

Itinerari storici a scelta tra:

  • –  Ancona ellenistico-romana

  • –  La repubblica marinara di ancona

  • –  Ancona vanvitelliana e la riqualificazione del porto

    I sopracitati tour storici si intendono con partenza dal piazzale Duomo e visita ai luoghi di interesse Anconitaniche caratterizzano l’itinerario scelto. Possibilità di personalizzare il percorso. 

  • QUOTA DI ADESIONE € 5,00 

 

Musedu

Il progetto Musedu, nasce dall'iniziativa di Laura, attuale responsabile per i Servizi Educativi dei Musei Civici di Ancona, e dà voce a tutti gli operatori museali che si dedicano con passione e competenza a questo lavoro. Attualmente collaborano attivamente al nostro blog, Alessandra, Marco, Enrico e Daniel. Se vuoi diventare parte del nostro team, non esitare a chiederci informazioni.

Musedu, dipartimento dei Servizi Educativi della Cooperativa “Le Macchine Celibi" di Bologna che attualmente gestisce i Musei Civici di Ancona, ha trasformato le passioni sociali e gli interessi culturali in un sistema professionale, con l’obiettivo di favorire una sempre più ampia partecipazione alla cultura con particolare riguardo al settore scolastico e alle fasce più emarginate. La cooperativa è parte della Lega delle Cooperative di Bologna e aderisce al Consorzio Nazionale dei Servizi, in possesso della Certificazione di Qualità per erogazione di servizi di gestione centri giovanili e culturali, biblioteche, musei ed eventi culturali. I servizi educativi saranno gestiti da personale professionale nel settore dell’educazione e della formazione, guide turistiche provinciali autorizzate e figure nel settore dell’archeologia, della storia dell’arte e del restauro dei beni culturali.

La Nostra Mission

Il progetto Musedu sta lavorando per diventare un punto di riferimento nel settore dei Servizi Educativi Museali di qualità.

Il nostro obiettivo risiede nel voler applicare, giorno dopo giorno, i principi alla base del nostro metodo, verificarne l'efficacia, correggerlo e migliorarlo, così da poterlo rendere sempre migliore.

Puntiamo a creare proposte didattico-educative che si integrino con l'ambiente museale e che nascano dalla reale e profonda conoscenza del patrimonio in esso conservato, così da configurarsi come attività scientifica. Lavoriamo sempre più per far si che i servizi educativi museali si affermino come centro di ricerca interno all'organico di un museo.

Scrivici !

2 + 12 =

Musei Educativi 

0712225047 (Musei Civici di Ancona)

3381726039 (Dott.ssa Laura Lanari)

info@museieducativi.it

Museo della Città 

Pinacoteca Civica

© Musei Educativi 2016